DomoticaL’automazione degli edifici, o meglio conosciuta come domotica, (dal latino domus che significa “casa”) è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati.

Questa area fortemente interdisciplinare richiede l’apporto di molte tecnologie e professionalità, tra le quali ingegneria edile, elettrotecnica, elettronica, telecomunicazioni ed informatica.

Lo scopo di rendere un edificio intelligente è:

  • migliorare la qualità della vita;
  • migliorare la sicurezza;
  • semplificare la progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’utilizzo della tecnologia;
  • ridurre i costi di gestione;
  • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti;
  • elevare l’efficienza energetica dell’edificio.

Esempio di applicazione di un sistema intelligente che gestisca indipendentemente i diversi impianti presenti:

impianto elettrico

  • coordinamento autonomo del funzionamento degli elettrodomestici;
  • riduzione dei campi magnetici nelle stanze in cui sono presenti utenti;
  • isolamento e protezione automatica in caso di temporale;
  • disalimentazione completa isole tecniche (esempio gruppo televisore, decoder, videoregistratore ecc.) a comando o in automatico di notte o quando non c’è nessuno in casa;
  • controllo dell’illuminazione in funzione dell’occupazione dei locali e sfruttando la luce naturale;
  • distribuzione dell’energia elettrica e gestione dei carichi;
  • misurazione e controllo degli assorbimenti e dei consumi delle utenze domestiche.

impianto di climatizzazione

  • funzionamento automatico in base al riconoscimento della presenza di persone;
  • adeguamento del funzionamento in base al tasso di umidità;
  • spegnimento automatico del calorifero sotto una finestra aperta;
  • autoprogrammazione della pre-climatizzazione (es. preriscaldamento in inverno) in base al riconoscimento degli “usi e costumi” degli utenti;
  • controllare il comfort delle stanze ottimizzando il consumo elettrico delle unità terminali;
  • regolazione delle cappe aspiranti da cucina in funzione della temperatura.

impianto di sicurezza

  • rilevamento di eventi come fughe di gas, allagamenti e incendi;
  • connessione a distanza con servizi di assistenza (soccorso medico e vigilanza);
  • monitoraggio a distanza degli ambienti con telecamere;
  • interazione TV, telefono, videocitofono e impianto telecamere.

impianto di automazione domestica

  • chiusura o apertura in autonomia delle tende esterne (c’è il sole si aprono, c’è vento si chiudono);
  • chiusura o apertura in autonomia degli oscuranti (tapparelle, persiane, ecc.) e coordinamento con l’automazione per la ventilazione in base a parametri di aero-illuminazione dettati dalla legge e coordinamento con gli scenari di illuminazione.