Delibera 786/2016: tempistiche per le verifiche sulle protezioni d’interfaccia

Il 22 dicembre 2016 è stata pubblicata dall’AEEGSI la delibera 786/2016/R/EEL, inerente le tempistiche per l’applicazione delle nuove disposizioni previste dalla Variante 2 alla Norma CEI 0-16 e dalla nuova edizione della norma CEI 0-21 relative agli inverter, alle protezioni d’interfaccia e alle prove per i sistemi di accumulo.

In particolarmente la delibera stabilisce:

  • l’entrata in vigore delle disposizioni previste dalla nuova edizione della Norma CEI 0-21 (edizione luglio 2016), nel caso di impianti di produzione da connettere in bassa tensione, per il 01 luglio 2017;
  • le tempistiche per l’effettuazione delle verifiche periodiche in campo delle protezioni di interfaccia ai sensi della Variante 2 alla Norma CEI 0-16 e della nuova edizione della Norma CEI 0-21.

In merito a quest’ultimo punto, l’articolo 2 della delibera disciplina le verifiche periodiche da effettuare in campo, tramite cassetta prova relè, dei sistemi di protezione di interfaccia per gli impianti di potenza superiore a 11,08 kWp:

  • nel caso di impianti di produzione connessi in media tensione per i sistemi di protezione di interfaccia;
  • nel caso di impianti di produzione connessi in bassa tensione, per i soli sistemi di protezione di interfaccia con dispositivo dedicato (relè di protezione esterno), dandone comunicazione ai gestori di rete secondo modalità dai medesimi definite.

Le prime verifiche successive all’entrata in vigore della deliberazione 786/2016 sono effettuate:

  • nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio dall’1 agosto 2016, entro 5 anni dalla data di entrata in esercizio;
  • nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio dall’1 luglio 2012 fino al 31 luglio 2016, entro l’ultima data tra:
    –  il 31 marzo 2018;
    –  5 anni dalla data di entrata in esercizio;
    –  5 anni dalla precedente verifica documentata, effettuata prima dell’entrata in vigore della presente  delibera;
  • nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio dall’1 gennaio 2010 fino al 30 giugno 2012, entro l’ultima data tra:
    –  il 31 dicembre 2017;
    –  5 anni dalla precedente verifica documentata, effettuata prima dell’entrata in vigore della presente delibera;
  • nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio fino al 31 dicembre 2009, entro l’ultima data tra:
    –  il 30 settembre 2017;
    –  5 anni dalla precedente verifica documentata, effettuata prima dell’entrata in vigore della presente delibera.


In caso di mancata effettuazione delle verifiche periodiche il gestore di rete, nel corso del primo mese successivo alla scadenza, invia ai soggetti interessati un ultimo sollecito per l’effettuazione delle medesime, attraverso il portale informatico previsto dal TICA ovvero a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno ovvero a mezzo posta elettronica certificata. Qualora i soggetti interessati non effettuino le verifiche entro un mese dal ricevimento del sollecito, il gestore di rete ne darà comunicazione al GSE che provvederà a sospendere l’erogazione degli incentivi qualora previsti e le convenzioni di scambio sul posto e di ritiro dedicato ove presenti. E’ prevista anche la sospensione del servizio di connessione prevista dal regolamento di esercizio sottoscritto dai produttori e dai gestori di rete. La sospensione del servizio può essere effettuata dai medesimi gestori di rete solo dopo due mesi dal necessario preavviso.