Finanziaria 2017: proroga ecobonus, ristrutturazioni e importanti novità

Detr.FiscaliLa manovra finanziaria 2017 mantiene le promesse fatte quest’estate dal Governo e, come oramai accade ogni anno di questi tempi, la legge di stabilità, proroga le detrazioni fiscali del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici (ecobonus), del 50% sulle ristrutturazioni edilizie e il bonus mobili, altrimenti in scadenza per la fine dell’anno, introducendo, inoltre, importanti novità.

Ecobonus
La detrazione del 65% è prorogata a fine 2017 e per 5 anni, fino al 2021, per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e si applicherà anche agli alberghi.
Nel dettaglio, per lavori riguardanti l’involucro edilizio dei condomini, la detrazione sale al 70% dell’importo speso, purché gli interventi incidano su più del 25% della superficie disperdente lorda dell’intero immobile e al 75% se il lavoro sarà finalizzato a migliorare la prestazione energetica sia invernale che estiva.
Inoltre ci sarà la possibilità di cedere lo sgravio fiscale non solo alle ditte che eseguiranno i lavori, ma anche a soggetti terzi.

Ristrutturazioni edilizie
Prorogate per un anno anche le detrazioni del 50% sulle ristrutturazioni edilizie “semplici”, applicabili a molti altri interventi tra cui l’installazione di impianti fotovoltaici e di sistemi di accumulo. In questo caso non cambiano le modalità di accesso.

Sismabonus
Altra novità il cosiddetto “sismabonus” per le spese sostenute al fine di adeguare gli immobili, che rientrano nelle prime tre zone di pericolosità, alle norme antisismiche.
La detrazione parte dal 50% fino al 70 e 80% a seconda di come gli interventi cambiano la classe di rischio e sarà in vigore almeno fino al 2021 e potrà essere recuperato spalmandolo sulle dichiarazioni dei redditi dei cinque anni successivi e non dieci come negli altri casi.
Anche il sismabonus permette di cedere i crediti fiscali a soggetti terzi.

Bonus mobili
Esteso a tutto il 2017 anche il bonus mobili: chi ha effettuato lavori nel 2016 e acquisterà mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata nel 2017 potrà beneficiare ancora di uno sconto Irpef del 50%.